E-Interiors.net

Oluce

Oluce

Come può configurarsi oggi un catalogo di lampade? se il produttore è, come Oluce, uno dei nomi storici del design italiano, un catalogo può vivere solamente così nutrendosi della tradizione e dell'esperienza per procedere verso nuove definizioni. D'altronde il progetto italiano, quello migliore, si è sempre sviluppato secondo tale logica: costantemente teso a superare se stesso, costantemente supportato da una straordinaria organizzazione d'impresa, da un raffinato patrimonio tecnologico e soprattutto dall'indomita passione di ciascuno per il proprio lavoro. Se Oluce, all'inizio degli anni '60, aveva ospitato il giovane Joe Colombo producendo una serie di pezzi tuttora a catalogo, tuttora inimitabili, se Oluce, agli inizi degli anni '70, aveva ospitato il giovane Vico Magistretti, rapidamente divenuto uno dei grandi maestri, dalla fine degli anni '90 Oluce si è dimostrata capace anche di aprire le porte a nuovi progettisti, italiani ed europei, che intensamente testimoniassero delle più recenti tendenze. Ognuno di loro, supportato dalla nostra esperienza, è stato completamente libero di esprimersi secondo il suo linguaggio. Il progetto d'azienda e il know-how tecnico sono stati infatti sufficienti, nel rispetto delle differenze, a creare una precisa e comune identità. Ecco dunque che alle geometrie assolute di Vico Magistretti, alla modernità ormai classica di Joe Colombo, alla discrezione di Bruno Gecchelin e Tito Agnoli vengono ad aggiungersi il minimalismo poetico di Marta Laudani/Marco Romanelli, la dirompente energia di Toni Cordero, le parole asciutte di Hans Peter Weidmann e Carlo Colombo, le ricerche espressive di Tim Power, Francesco Rota e Ferdi Giardini, l'eleganza stringata di Sebastian Bergne e Harri Koskinen

Categorie prodotto: Illuminazione decorativa  .   Illuminazione esterna  .