E-Interiors.net

Porro

Porro

Porro nasce in Brianza, tradizionale culla italiana della produzione del mobile di qualità. Dal 1925 la famiglia Porro dirige un'azienda creatrice di una filosofia d'arredo che coniuga la tradizione artigianale di allora e le più avanzate tecnologie produttive e di informatizzazione odierne. La cultura del mobile come patrimonio familiare, insieme ai diktat che guidano la produzione, ossia pulizia formale, geometricità delle forme e funzionalità, hanno permesso a Porro di conquistare in punta di piedi un ampio spazio sul mercato internazionale.

Un patrimonio da sempre condiviso con alcuni tra i più importanti designer italiani e internazionali, quali, Piero Lissoni art director dell'azienda dal 1989, Jean Marie Massaud, Christophe Pillet, Piergiorgio Cazzaniga, Ferruccio Laviani, Decoma Design, Elisa Ossino, Werner Aisslinger e Wolfgang Tolk, che con la loro collaborazione hanno contribuito a rendere le collezioni Porro all'avanguardia nel settore dell'arredo.

Il 70 % della produzione Porro è assorbito dai sistemi per gli ambienti giorno e la zona notte, per il mondo della casa e quello dell'ufficio, nei quali il valore del progetto è in primo piano, quasi visibile in tre dimensioni sul prodotto finito. Un progetto attento alla cura del particolare: le cerniere invisibili e i meccanismi di apertura push-pull, gli elementi di fissaggio a muro per le mensole celati e le guide a scomparsa per i cassetti che scorrono silenziosi su sfere, rendono l'ambiente Porro quasi privo di rumori, rilassante e piacevole da abitare. Tecnologie uniche, alcune delle quali brevettate per dare ancora più consistenza e valore all'identità del prodotto. 
La produzione Porro si completa con proposte di armadi chiusi e cabine armadio, letti, librerie, sedie, tavoli e complementi, che per la loro neutralità non solo dialogano in perfetta armonia con il resto della produzione Porro, ma si sposano bene con tutti gli ambienti, da quelli più essenziali e rigorosi a quelli più eclettici e decorativi.

I materiali più usati sono legno, cristallo, vetro, marmo e alluminio. Materiali naturali, semplici combinati con materiali ad alto contenuto tecnologico: ancora una volta insieme la tradizione e l'innovazione.

Mantenendo salde le caratteristiche formali e funzionali, tutte le linee si diversificano per l'accurata scelta delle finiture, per l'accostamento dei materiali e dei colori studiati perché ogni prodotto rifletta l'identità di chi lo sceglie. L'intera produzione infatti è caratterizzata dalle infinite combinazioni e personalizzazioni possibili. In una parola dalla modularità.

Il mercato di riferimento di Porro, copre una fascia di mercato medio-alta, alta e di lusso, per la quale l'oggetto non ha più solo la funzione di arredare, ma anche e soprattutto quella di rispecchiare la sua identità, il suo modo di essere e di concepire lo spazio casa. I prodotti Porro sono distribuiti in diversi paesi del mondo e l'export rappresenta il 50% del fatturato. I maggiori mercati esteri sono gli Stati Uniti, il Giappone ed i principali paesi europei: Italia, Germania, Paesi Bassi e Spagna.

I punti vendita nel mondo sono più di 600 e tutti i negozi sono specializzati con prodotti di alto livello. Porro è presente in modo diretto su Milano e Colonia ma, a bassa voce, l'azienda ha deciso di sfidare altri mercati, altre realtà, altre mentalità. Tra le partnership internazionali più importanti menzioniamo Shanghai, Pechino, Bangkok, Sydney, Mosca, Malta, e Anversa, dove Porro ha curato personalmente la progettazione degli spazi espositivi dedicati ai suoi prodotti.

Nel 2007, Porro ha dato vita insieme a Boffi e Living Divani a "BY", un accordo di sinergia commerciale tra 3 storiche aziende dell'arredo per sviluppare insieme un selezionato numero di negozi nel mondo, che propongano una soluzione di sistemi completa per la casa. Il primo showroom ha aperto a New York a marzo 2007. Le prossime aperture sono previste nelle città di Los Angeles e Monaco.

La produzione Porro si basa su presupposti che la rendono protagonista non solo in ambienti domestici, ma anche nel contract, attraverso un prodotto versatile in serie da inserire in contesti già studiati come ad esempio le sedie Spindle di Piero Lissoni per la sala colazione dell'hotel Mirò di Bilbao o per la caffetteria dell'Opera di Berlino, o un prodotto progettato su misura in grado di dare il contenuto desiderato ad ogni ambiente o, infine, la possibilità di modificare un progetto già esistente sulla base di richieste specifiche. 
Ne è un esempio l'ultima importante fornitura messa a segno da Porro per il complesso di uffici Richemont progettato da Jean Nouvel a Ginevra, scaturita dalla trasformazione delle proposte di Homework, la collezione messa a punto da Porro nel 2006 per affrontare il mondo dell'ufficio. 360 postazioni operative costituite da mobili contenitore e dal tavolo RAM nella sua variante work, sono personalizzati nell'uso della finitura, la stessa utilizzata per ricoprire pavimenti e soffitti.

 

 

Categorie prodotto: Soggiorni  .   Letti  .   Armadi e comò  .   Sedute  .   Tavoli  .   Illuminazione decorativa  .